Il pozzo di Boadley

Boadley è un’area ubicata a sud est dell’Etiopia a circa 85 km dalla capitale Jijiga, una delle più aride perchè caratterizzata da falde molto profonde sovrastate da terreni rocciosi che rendono particolarmente difficoltoso l’accesso all’acqua. Boadley comprende 7500 comunità che vivono di agricoltura e pastorizia in modo stanziale ed altre 8000 che arrivano durante la stagione secca. Le comunità agro pastorali della zona hanno sofferto a causa di numerosi disastri legati a carestie e siccità ed oggi questa zona è una delle più povere dell’intero stato etiope. La popolazione è tra le meno sviluppate dal punto di vista socio economico e la stragrande maggioranza delle persone vive sotto la soglia di povertà, vale a dire, sopravvive con meno di 1 dollaro al giorno.

Scopo del progetto è quello di fornire acqua potabile alle comunità agro-pastorali della zona per migliorare le condizioni di vita dell’intera popolazione e del loro bestiame, unica fonte di sopravvivenza.

Il progetto è stato realizzato in collaborazione con l’associazione “Gli Amici di Venezia” e implementato dal VIS.

L’acqua è stata trovata a 150 metri di profondità e il pozzo è operativo da giugno 2009.

realizzato